Ecco alcuni facili passaggi che è possibile seguire per diminuire la quantità di e-mail spam, cioè indesiderate, che riceviamo ogni giorno.


Tutti noi siamo stanchi di aprire le nostre caselle della posta e districarci attraverso dozzine di e-mail indesiderate. Le nostre vite sono già impegnate a sufficienza senza essere costretti ogni giorno a fare la spunta di dozzine di messaggi sospetti.  

Secondo un report pubblicato nel 2013, il 69% di tutte le e-mail è spam*.

La domanda che sorge inevitabilmente è: da dove arriva tutta questa spazzatura e come è possibile bloccarla una volta per tutte? Esistono leggi per combattere questa seccatura? Certamente. Ma come si può vedere, queste non impediscono agli spammer di continuare a diffondere la loro mercanzia. Ecco la spiegazione.

In molti paesi sono in vigore leggi volte a impedire l'invio di e-mail indesiderate. Nel Regno Unito, la Privacy and Electronic Communications Regulations ha emanato una legge nel 2003. Questa stabilisce chiaramente che la ricezione di qualsiasi e-mail promozionale deve essere accettata in modo esplicito, a meno che non esista un rapporto precedente tra l'utente e l'azienda in questione. Francia, Spagna, Italia e Germania hanno leggi simili.

Ora però ti chiederai perché il fenomeno persiste? Sai che la maggior parte delle aziende più note non invia questi tipi di messaggi e certamente non hai accettato che esse inondino la tua casella della posta.

Questa situazione accade perché gran parte delle e-mail indesiderate ha origine al di fuori dell'Europa. In tal modo le leggi non sono applicabili oppure i mittenti scelgono semplicemente di ignorare le regole. (Gli spammer non sono propriamente famosi per la loro scrupolosità.)

Comunque, non bisogna arrendersi. Esistono alcuni facili passaggi che è possibile seguire per ridurre la quantità di e-mail indesiderate che può capitare di ricevere ogni giorno.

Consigli per aiutare a diminuire lo spam

Non rispondere – Spedire una risposta infuriata può dare un breve sollievo, ma aspetta prima di scegliere questa strada. Il risultato sarebbe solamente di segnalare agli spammer che sono in possesso di un indirizzo valido, cosa che potrebbe aumentare ulteriormente la quantità di posta indesiderata che ricevi.

Lo stesso avvertimento va applicato anche al clic su qualsiasi testo di disdetta per essere rimossi dai loro elenchi di marketing. A meno che l'e-mail non provenga da un'azienda nota e riconosciuta che opera nel tuo paese, fare clic su un collegamento all'interno di un'e-mail indesiderata consente solamente al mittente di sapere che tu l'hai aperta e di avere così la prova che può inviarne altre.

Blocca tutte le immagini – Anche se non rispondi alle e-mail indesiderate e non fai clic su collegamenti presenti al loro interno, gli spammer possono comunque rilevare che hai aperto il messaggio controllando se eventuali immagini incluse nel messaggio sono state visualizzate sul monitor. Alle volte, queste immagini possono avere la dimensione di un solo pixel – troppo piccole per essere notate.
Per sicurezza, scegli di bloccare la visualizzazione di tutte le immagini nel tuo programma di e-mail. Cerca l'impostazione appropriata in 'Opzioni' o 'Strumenti' nell'applicazione che utilizzi. Tieni presente che alcuni client di e-mal bloccano le immagini per impostazione predefinita.

Salvaguarda il tuo indirizzo di e-mail principale – Se hai mai partecipato a un concorso online o risposto a un forum aperto con il tuo indirizzo di e-mail, non è escluso che sia questa la causa di tutte le e-mail indesiderate che arrivano nella tua casella della posta.

Molti concorsi vengono aperti con lo scopo di raccogliere indirizzi ed esistono, inoltre, programmi che perlustrano Internet per rilevare qualsiasi cosa che ha l'aspetto di un indirizzo di e-mail.

Per impedire che qualcuno rilevi il tuo, valuta la creazione di un indirizzo di e-mail alternativo, diverso da quello personale o di lavoro. Puoi anche utilizzare servizi di e-mail temporanei che rimangono attivi per meno di un'ora. (Cerca come fare a crearli online.)

Proteggi inoltre il tuo indirizzo di e-mail scrivendolo nella forma che può essere compresa solo da un essere umano, come ad esempio 'Mario R at indirizzo email.com', con istruzioni per rimuovere tutti gli spazi.

Utilizza filtri antispam efficaci – Questo può sembrare scontato, ma in realtà l'efficacia del filtro dipende da vari fattori:

  • L'applicazione è aggiornata sulle nuove tendenze dello spam? Un vantaggio nella guerra delle e-mail indesiderate è spesso determinante, e informazioni obsolete nel software di protezione possono produrre risultati privi di efficacia.
  • Crea una 'lista bianca' dei tuoi contatti conosciuti e contrassegna le e-mail indesiderate come spam. Inizialmente il processo può richiedere qualche minuto, ma si rivela un ottimo investimento. Un po' di tempo dedicato a questa fase può aiutare il client di e-mail ad apprendere cosa è legittimo e cosa non lo è.

La maggior parte delle e-mail indesiderate esiste perché sono facili da inviare (anche se ciò viola alcune leggi). Quando si inviano messaggi a milioni di persone, anche una risposta incredibilmente bassa dello 0,001% può rivelarsi comunque remunerativa. Disonesto? Senz'altro. Fastidioso? Assolutamente. Tuttavia, qualcuno da qualche parte risponde a questi messaggi, altrimenti gli spammer smetterebbero di inviarli.

Norton™ Internet Security può aiutare a semplificare il blocco dello spam. Filtra automaticamente queste e-mail fastidiose e le rimuove prima che raggiungano la tua casella della posta. Leggi ulteriori informazioni sul funzionamento di questa applicazione e sui vari metodi di protezione che offre.

*Symantec Internet Security Threat Report 2013, Volume 18